Come fumare correttamente la cannabis light

come fumare cannabis light legale.jpg

Come fumare correttamente la cannabis: una guida facile e completa

Quindi sei finalmente pronto per provare la cannabis per la prima volta, o forse l’ultima volta che hai fumato è stato 20 anni fa e sei pronto per ricominciare. Ad ogni modo, l’idea stessa può sembrare un po ‘spaventosa con tutte le voci sulla forza dell’erba. Da dove diavolo inizi e come fumi erba in sicurezza? Possiamo aiutarti a rendere più piacevole la tua prima esperienza con la cannabis.

A meno che tu non cerchi benefici terapeutici specifici, nel qual caso dovresti fare riferimento al nostro contenuto di CBD, probabilmente stai cercando di catturare un piacevole sollievo. Per quanto possa sembrare facile, il mercato della cannabis si è notevolmente evoluto negli ultimi anni e le opzioni possono essere difficile da esplorare. In questa guida ti aiuteremo a determinare il ceppo, il dosaggio e il metodo di consumo appropriati per un’esperienza positiva per la prima volta. Ti invitiamo a visitare il nostro shop

Capire Le Basi

Anche se si è tentati di mangiare semplicemente un biscotto alla cannabis, non è consigliabile farlo. Gli effetti associati alla cannabis ingerita hanno un tempo di inizio ritardato, durano molto più a lungo rispetto agli altri metodi di consumo (da 4 a 8+ ore) e possono essere significativamente più intensi.

Metodo di consumo

Il metodo di consumo consigliato per gli utenti inesperti è fumare o vaporizzare cannabis; il motivo è che il controllo del dosaggio è relativamente facile rispetto ad altri metodi di consumo. Fumare cannabis è il metodo tradizionale e prevede l’inalazione del fumo rilasciato dalle cime riscaldate.

Puoi imballare un tubo da un battitore o arrotolarlo in una canna . Un bong è un’altra alternativa e si tradurrà in un colpo più morbido poiché il fumo viene filtrato attraverso l’acqua prima di essere inalato, ma l’intensità di un colpo di bong non è raccomandato per gli utenti inesperti. Se ritieni che gli effetti del fumo di cannabis siano troppo intensi, ti suggeriamo la vaporizzazione come alternativa più blanda.

Per coloro che cercano di evitare la potenziale irritazione respiratoria causata dal fumo, si consiglia di vaporizzare per la prima volta. Un vaporizzatore è un dispositivo che riscalda i germogli di cannabis e / o si concentra a una temperatura specifica (inferiore), che fa sì che i cannabinoidi (composti benefici come THC e CBD) immagazzinati nei tricomi della pianta evaporino in un gas senza bruciare alcun materiale vegetale. Nella nostra esperienza, la vaporizzazione fornisce uno sballo più indulgente, gestibile e lieve rispetto al fumo di cannabis.

Se ti senti bene con il percorso del vaporizzatore, la foto sopra potrebbe creare confusione. Ricorda solo che il liquido dorato nella cartuccia del tuo vaporizzatore è semplicemente una versione concentrata ed estratta delle gemme di cannabis originali e dovrebbe essere etichettato come minimo indica, sativa o ibrido.

Alcune cartucce possono contenere più ceppi al loro interno, mentre altri saranno specifici per il ceppo. L’erba è come il vino : ogni varietà ha una storia e alcuni dispensari hanno miscele da giardino; allo stesso modo i vigneti mescolano le uve per creare un profilo aromatico più unico. I termini chiave da capire sono indica e sativa. Questi termini sono usati per descrivere le due principali specie della pianta di cannabis che inducono effetti notevolmente diversi.

La scelta tra varietà di cannabis indica e sativa dipende dagli effetti desiderati. Coloro che cercano un’esperienza allegra, concentrata e creativa, dovrebbero scegliere una varietà a predominanza sativa. In alternativa, coloro che cercano effetti rilassanti, che inducono l’appetito e sedativi dovrebbero scegliere una varietà a predominanza Indica. Chi è alla ricerca di un ottimo fumo in qualsiasi momento con uno sballo più equilibrato dovrebbe provare una varietà ibrida (una che combina elementi delle specie indica e sativa attraverso il processo di riproduzione). Per informazioni più dettagliate, fare riferimento alla nostra guida alla selezione dei ceppi .

Dosaggio

Per i fumatori alle prime armi, basta una o due inalazioni per sentire i potenti effetti del THC. Consigliamo ai principianti di attendere 15-20 minuti dopo aver fumato prima di decidere di effettuare ulteriori inalazioni, poiché gli effetti possono diventare più pronunciati in questo periodo. Man mano che ti abitui al tuo dosaggio preferito, puoi prendere ulteriori colpi per un effetto più forte.

Tuttavia, non dovresti mai sentirti sotto pressione per finire una ciotola o uno spinello, puoi sempre tornare a farlo. Se la tua unica opzione è ingerire cannabis, ti consigliamo di iniziare con una dose di 5 mg di THC. Il metabolismo di ognuno è diverso e quindi ha una reazione diversa agli edibili. La parte importante è ATTENDERE dopo aver ingerito poiché l’insorgenza può richiedere fino a DUE ORE. Man mano che acquisisci familiarità con la tua tolleranza commestibile, sarà più facile regolare il dosaggio.

Se finisci per essere un po ‘troppo alto, non preoccuparti, dai un’occhiata alla nostra guida su come gestire un effetto alto

.

 

Si tratta di un avviso sui cookie standard che puoi facilmente adattare o disabilitare come preferisci. Utilizziamo i cookie per assicurarci di darti la migliore esperienza sul nostro sito web.

Il tuo carrello