Decarbossilazione della Marijuana, tutto ciò che devi sapere

Decarbossilazione dell'erba

Sentiamo sempre di più parlare di decarbossilazione dell’erba , soprattutto da quando la marijuana medica ha iniziato ad espandersi, e ci chiediamo perché la decarbossilazione della cannabis sia così importante? Andiamo passo passo, per prima cosa devi conoscere questo processo per comprenderne l’importanza. 👉

Cos’è la decarbossilazione?

 

 

La cannabis cruda non è psicoattiva, questo perché il THC in questo caso è nella sua forma acida, e per attivare e guadagnare psicoattività ha bisogno di calore una volta che si è asciugato . Si può dire che la decarbossilazione è la reazione che avviene nella cannabis quando i suoi cannabinoidi si attivano applicando calore . Quindi cosa succede esattamente nella reazione di decarbossilazione?

Il THCA decarbossilato diventa THC , il composto responsabile dell’effetto stimolante e cerebrale della marijuana . Quando fumiamo o vaporizziamo la cannabis viene decarbolizzata automaticamente con lo stesso calore della combustione dello spinello, ovvero quello che produce il vaporizzatore . Allora, perché decarbossilare l’erba? 🤔

Beh, perché non lo consumiamo sempre fumato o vaporizzato, giusto? Ad esempio quando lo mangiamo in un Brownie alla cannabis o in qualsiasi altra ricetta di cannabis, in quei casi è sempre necessario decarbossilare la marijuana prima di cucinarla, in modo che i nostri edibili abbiano il potere psicoattivo desiderato.

Come decarbossilare la cannabis?

 

 

La prima cosa che dobbiamo fare è macinare la marijuana in piccoli pezzi con l’aiuto di un macinino o simile. Questo per garantire che il calore sia distribuito in modo uniforme e influisca in modo uguale su ogni parte.

La decarbossilazione richiede temperatura e tempo, in altre parole, una certa quantità di calore per un certo periodo di tempo. Non esiste una sola ricetta per decarbossilare, ma consigliamo sempre di utilizzare la temperatura minima per mantenere il numero massimo di terpeni e cannabinoidi . Quanto tempo ci vuole per decarbossilare? 🤨

 

 

 Decarbossilazione delle infestanti in forno

 

 

A nostro avviso, il modo migliore per decarbossilare l’erba è nel forno, per 45 o 50 minuti a una temperatura di 105 ° C , ma può anche essere fatto più velocemente, in soli 30 minuti, aumentando la sua temperatura fino a un massimo di 120 ° C. Sopra questa temperatura alcuni terpeni cominciano a volatilizzarsi, quindi non è consigliabile andare oltre 120 ° C . Ti spiego come lo facciamo in 6 semplici passaggi:

  1. Prendiamo un vassoio e vi mettiamo sopra un foglio di carta da forno
  2. Sopra di essa stendiamo l’erba tritata in modo che ci sia uno strato sottile e il più uniforme possibile
  3. Preriscaldare il forno a 105 ° C
  4. Quando avrà raggiunto quella temperatura mettiamo il vassoio che abbiamo precedentemente preparato con la cannabis tritata
  5. Aspettiamo dai 45 ai 50 minuti
  6. Tiriamo fuori la nostra erba attivata

Fonte

pevgrow.com/blog/en/weed-decarboxylation-all-you-need-to-know/

Si tratta di un avviso sui cookie standard che puoi facilmente adattare o disabilitare come preferisci. Utilizziamo i cookie per assicurarci di darti la migliore esperienza sul nostro sito web.

Il tuo carrello