Bum Bum Shiva: Tutto sul Charas – Le origini

charas bum bum shiva origine

Cos’è Charas? Oppure: il miglior hashish del mondo.

Chiunque abbia mai avuto il piacere di provare Charas davvero buono non dimenticherà mai questa esperienza per tutta la vita. L’inconfondibile profumo dolce e il forte sballo di una canna o di un chillum di Charas di solito rimangono nella memoria come un ricordo intenso.

Ma cos’è la Charas e come si produce? Oggi vogliamo rispondere a queste e ad altre domande sull’argomento e portarvi in ​​un’avventura attraverso la tradizione indù del consumo di cannabis!

Bum Bum Shiva

Cos’è la charas e come si produce?

Charas è una variante speciale di hashish. Non si ottiene setacciando materiale floreale secco come nel mondo arabo, ma dalla pianta fresca. I fiori di canapa vengono strofinati tra le mani massaggiandoli delicatamente fino a quando la resina di cannabis si attacca al palmo della mano. I fiori di canapa vengono utilizzati per raccogliere la resina sacra 2-3 settimane prima che siano pronti per il raccolto e il contenuto di THC nella pianta è più alto.

A differenza di altri estratti, nella produzione di charas non vengono utilizzati additivi o sostanze chimiche. Si tratta quindi di una produzione di hashish estremamente delicata, ma anche particolarmente lunga. Solo pochi grammi possono essere prodotti da una persona al giorno, il che ovviamente ha un effetto sul prezzo di vendita.

L’origine – da dove proviene Charas

Oggi come migliaia di anni fa, il Charas è prodotto nel nord dell’India, fumato dai santi Saddhus per entrare in contatto con Shiva, venduto ai turisti e contrabbandato in tutto il mondo.

Le antiche scritture indiane scritte più di 3500 anni fa, come i Veda o l’Atharva Veda, trattano ampiamente del potere curativo della canapa. A quel tempo era già considerata una delle cinque piante sacre, lodata come liberatrice e fonte di beatitudine.

“Bhaṅgā” in sanscrito o “Bhang” in hindi rimane una parte importante della storia, della cultura e della religione indiana fino ad oggi. Anche Shiva, una delle divinità più alte e popolari dell’India, è spesso raffigurata mentre fuma Charas. Gli Shiva adorano il loro dio imbottendosi di Chillum (una pipa di argilla), fumando e dedicandosi alla meditazione profonda.

Proibizione legale della cannabis in India

Per millenni, la cannabis è stata utilizzata per scopi religiosi e medici nel nord dell’India, Pakistan, Nepal e Afghanistan. In India, la canapa è così profondamente intrecciata nella religione indù che anche un severo divieto negli anni ’80 del secolo scorso non è stato di alcuna utilità: l’hashish è ancora consumato da molti credenti e fan della cannabis.

La legge di divieto esiste ancora, ma viene eseguita molto meno oggi rispetto a quando è stata introdotta. Le pene detentive non esistono più, ma oggi i poliziotti guadagnano un piccolo reddito aggiuntivo attraverso i consumatori di Charas. La produzione avviene principalmente in zone molto remote e nelle regioni montuose dell’Himalaya, dove le autorità statali hanno difficoltà ad arrivare.

Seguendo antichi sentieri – Le leggende della cannabis dell’Himalaya

Molti backpackers, cannabinados e collezionisti di varietà amano ancora viaggiare nella lontana Parvati Valley o in parti del Nepal per fumare una delle vecchie varietà, come la Malana Cream, nota per il suo altissimo contenuto di THC. Non facile da trovare è anche un’antica e conosciuta varietà chiamata Kerala Gold o spesso chiamata anche Idukki Gold.

Molti campi di canapa caddero vittime delle autorità antidroga, furono saccheggiati e incendiati. I vecchi ceppi furono quasi sterminati. Gli incroci più recenti con le vecchie varietà come “Sheelavathi” sono meno forti delle varietà originali e si sono adattati perfettamente al clima dell’India settentrionale.

In 3 semplici passaggi per la tua Charas

Dovresti iniziare l’intero processo due o tre settimane prima dell’effettivo raccolto delle tue piante. Prima di iniziare la produzione di Charas, lavarsi accuratamente le mani. È meglio non usare sapone profumato, poiché potrebbe alterare il gusto del tuo Charas. Il sapone PH neutro è sempre una buona scelta.

  1. Scegli diversi boccioli belli e grandi e liberali dalle foglie grandi e piccole fino a quando il bocciolo non è esposto. Non dovresti buttare via l’eccesso, puoi fare il burro di canapa o altri estratti da esso in seguito.
  2. Ora inizia a strofinare i fiori molto delicatamente nei palmi delle mani. Prenditi il ​​tuo tempo e non avere fretta. La pressione farà aderire la resina al palmo della mano. Se aumenti leggermente la forza del tuo massaggio, verrà rilasciata sempre più resina dalle gemme. Il palmo diventerà più scuro e più scuro e la resina diventerà appiccicosa. Sii paziente e continua a impastare finché il bocciolo non dà più resina. Infine, puoi spremere l’ultimo pezzo di resina con ancora più pressione.
  3. Hai già completato la parte laboriosa. Ora strofina le mani e forma una palla con il charas vinto. Ripeti i passaggi 2 e 3 con tutti i fiori che desideri fino a raggiungere l’obiettivo desiderato.

Goditi la charas come un dio indiano

Come già accennato, la Charas viene tradizionalmente affumicata in una pipa di argilla. I chillum tradizionali sono ancora fatti a mano e quindi variano in dimensioni, forma e qualità. Questa variante del fumo di Charas non solo ha classe ma dà anche i migliori risultati.

Ovviamente puoi anche fumare la tua Charas in uno spinello. Basta arrotolare una linea sottile e posizionarla nel senso della lunghezza nella canna. Evita piuttosto di dividere la Charas in piccole briciole e cospargerla nell’articolazione, perché può essere molto sgradevole quando si fuma. L’articolazione non brucerà bene, i pezzi luminosi cadranno e possono bruciare la mano, il tappeto o il divano.

Piccolo consiglio: usa quantità piuttosto piccole all’inizio! Fai attenzione: hai l’estratto più puro della pianta di cannabis – e questo ha già messo fuori gioco molti fumatori di hashish esperti!

Si tratta di un avviso sui cookie standard che puoi facilmente adattare o disabilitare come preferisci. Utilizziamo i cookie per assicurarci di darti la migliore esperienza sul nostro sito web.

Il tuo carrello